Conoscere i sette chakra
    per aumentare la propria energia

    3 ottobre 2018 - 19 maggio 2019 con orario 19:00 - 20:30

    Percorso meditativo - esperienziale sui 7 chakra

    Il seminario si sviluppa in due step ,la prima parte sarà di meditazione ad indirizzo yogino (una specifica per ogni chakra),condotta da Monica, e la seconda di approfondimento esperenziale ad indirizzo energetico e psicosomatico,condotta da Rossella.

    I due incontri sono strettamente collegati ed è importante partecipare ad entrambi per non lasciare il lavoro a metà. 

    Le date saranno il mercoledi dalle 19 alle 20.30 a cadenza quindicinale a partire dal 3 ottobre 2017 fino ad aprile 2019

    Abbiamo pensato ad un lavoro ,approfondito proprio per l'importanza che per noi,(Rossella e Monica) ha il lavoro attraverso chakra, di conseguenza sull'energia vitale.

    Pur scrivendo cosa comprende questo percorso , vi invito a non prendere per oro colato ciò che è scritto!!! Ognuno di noi ha bisogno di fare e sentire la propria esperienza.

    Monica :
    Secondo la scienza dello Yoga, tutti noi siamo dotati di un corpo fisico, composto da materia visibile, e da un corpo sottile, che riguarda le nostre attività mentali e spirituali. Questo corpo si dice che è fatto di "prana", ovvero emozioni e pensieri fefiniti energia vitale.

    I Chakra fanno parte del corpo sottile e ciascuno di essi, rappresenta particolari condizioni della mente o piani di coscienza. Metaforicamente sono collocati lungo la colonna vertebrale e rappresentano, partendo dal basso, le tappe del nostro percorso individuale. Quando tutti i Chakra sono in equilibrio, si dice che l'energia individuale, che risiede latente in ognuno di noi, si risveglia, permettendo allo yogin di raggiungere il discernimento (distacco). In parole molto semplici se riesco a controllare la mia condizione emotiva è ovvio che nulla mi tange!!

    Quando tutti i piani di coscienza sono in perfetto equilibrio, si dice che in ognuno di noi si risveglia l'energia individuale, ovvero quella forza insita in ciascuno di noi che ci permette di affrontare con distacco le difficoltà della vita.

    Tale forza, nello Yoga prende il nome di Kundalini, rappresentata metaforicamente da un serpente nero avvolto per tre spire e mezzo alla base del coccige. Quando il serpente si sveglia si drizza attraversando tutti i Chakra fino al fiore dei mille petali.

    Questa è la rappresentazione metaforica di tutto il percorso della nostra vita fermo restando di riuscire ristabilire l'equilibrio della nostra mente. 

    Questa è la mia "visione" delle cose, e se ci pensate, a parte l'aspetto diciamo metaforico coreografico, non c'è niente di diverso dalla nostra cultura, pensiamoci: la felicità per ognuno di voi da cosa è rappresentata? Secondo me dalla serenità. Serenità che assume la sua forma nel controllo spontaneo delle nostre condizioni emotive.Monica Stagi.

    Rossella:
    La fisica quantistica ha dato recentemente un validissimo supporto scientifico, riuscendo a spiegare i Chakra con la teoria dell’energia in vibrazione , di cui si parla nella 3° legge fondamentale del Kybalion.

    Principio di vibrazione: niente è fermo, tutto è in movimento e in vibrazione. Le differenze tra la materia, l'energia, la mente e lo spirito sono riconducibili a differenze vibrazionali: più alto è il livello evolutivo, più alta è la frequenza vibrazionale. Il Tutto (l'Assoluto, la Mente Suprema) ha un livello vibrazionale infinitamente alto. L'arte della trasmutazione mentale consiste appunto nell'arte di modificare lo stato vibrazionale, risultato raggiungibile attraverso uno sforzo di volontà. 

    Ciò che era considerata essere solo materia solida, composta di atomi visti come solide “palle da biliardo” è secondo tale teoria scientifica, solo spazio vuoto al 99,9 per cento, ma riempito di energia vibrazionale. E quindi volendo mettere in relazione legge di vibrazione e corpo, le emozioni, le paure, le sensazioni, le sentiamo corporalmente.

    Una emozione nasce prima di tutto nel corpo. Le sensazioni come la vista,o gusto sono vibrazioni che semplicemente hanno una frequenza più o meno rapida, e che i nostro organi sensoriali percepiscono.

    La vibrazione, vista sotto questa luce, coinvolge il corpo fisico che non è visto separato da i centri energetici interessati dai Chakra che poi si interseca con il nostro campo aurico , e in una visione ancora piu grande con l'intero universo .Conoscere le funzioni dei chakras e come sono collegati al nostro corpo fisico ci da uno strumento di percezione più ampio,per entrare in una maggior Response Ability del nostro benessere


    CALENDARIO INCONTRI


    Gli incontri si svolgono di mercoledi con cadenza quindicinale con orario 19:00 - 20:30
    Mercoledì 3 ottobre 2018: 19:00 - 20:30     
    Mercoledì 17 ottobre 2018: 19:00 - 20:30    
    Mercoledì 7 novembre 2018: 19:00 - 20:30   
    Mercoledì 21 novembre 2018: 19:00 - 20:30
    Mercoledì 5 dicembre 2018: 19:00 - 20:30    
    Mercoledì 19 dicembre 2018: 19:00 - 20:30   
     Mercoledì 9 gennaio 2019: 19:00 - 20:30       
    Mercoledì 23 gennaio 2019: 19:00 - 20:30     
    Mercoledì 6 febbraio 2019: 19:00 - 20:30       
    Mercoledì 20 febbraio 2019: 19:00 - 20:30     
    Mercoledì 6 marzo 2019: 19:00 - 20:30          
    Mercoledì 20 marzo 2019: 19:00 - 20:30        
    Mercoledì 3 aprile 2019: 19:00 - 20:30          
    Mercoledì 17 aprile 2019: 19:00 - 20:30         
    Domenica 19 maggio 2019: 19:00 - 20:30       


    I chakra

    Secondo la concezione orientale, i Chakra sono punti del corpo in cui si  concentra l’ energia, vengono chiamati vortici proprio perché muovono l’energia; questi vortici si possono paragonare a delle porte (invisibili a occhio nudo) attraverso le quali fluisce nel corpo l'energia vitale.
    Un sistema energetico fatto da emozioni e pensieri, indispensabile per lo sviluppo, l’ evoluzione e la realizzazione di ogni individuo.

    Le zone del corpo che ricevono e che distribuiscono il flusso della forza vitale (hanno una propria frequenza di vibrazione: man mano che si va in su diminuisce), trasmettono e ricevono con effetto diretto sugli organi adiacenti, sul comportamento, il modo di agire-reagire e di pensare. L’ apertura e la chiusura di questi centri dipende sempre dalle percezioni, sensazioni, modi di essere e processi mentali attivati.
    Le paure, le emozioni e le tensioni, sono tutti fenomeni che provocano squilibrio al loro interno. 
    Il loro equilibrio, il lavoro in sinergia e l ’ energia che essi elaborano è fondamentale per la salute fisica e mentale .

    Quando un Chakra non è in armonia crea uno squilibrio energetico negli organi oppure nelle ghiandole, ad esso collegati. La salute di ogni individuo sarà, quindi, determinata anche da un flusso armonioso dell’ energia,mentre la malattia, invece, è il “blocco” di tale energia, un disequilibrio energetico. 

    Il nostro corpo è un organismo meraviglioso, che fa benissimo quello che deve fare, tutto sta a mantenerlo nel suo stato naturale di equilibrio. Quando c’è un problema in qualche sistema, infatti, ecco che arriva un dolore o una malattia per avvertirci che qualcosa non va, un chiaro messaggio che dobbiamo sistemare qualcosa. 

    Anche Secondo la medicina ayurvedica, questi centri sono responsabili del benessere globale e della qualità della nostra vita e possono indicarci  e possono indicarci le zone in cui le nostre funzioni vitali. 

    I sette maggiori Chakra sono considerati dei veri e propri centri di regolazione e di “snodo” della considerata rarefatta energia vitale, che si ritiene abbia una diversa frequenza vibrazionale, paragonabile a quella che hanno i colori. Per tale motivo la diversa frequenza energetica dei Chakra, è rappresentata con i relativi colori dell’arcobaleno.

    La nostra reazione a determinati colori ci dice qualcosa circa le parti di coscienza rappresentata da quel colore e quindi anche riguardo ai benefici sul nostro campo energetico e sul corpo fisico di alcuni cristalli e olii essenziali.

    Tutto è connesso e può diventare una via di accesso a sè e agli altri, per favorire la crescita personale.


'' PROFESSIONE SVOLTA AI SENSI DELLA LEGGE N° 4/2013 ''



PER INFORMAZIONI


Copyright(c) Studioom.it | COOKIE POLICY.